Castello Tolcinasco Golf Club

story

About Us

LA STORIA

Inaugurato nel 1993, il Golf Club Castello Tolcinasco è uno dei circoli più prestigiosi d’Italia- Ubicato nel Comune di Pieve Emanuele, in prossimità di Milano3 e della tangenziale Ovest, a circa 13 km. dal Duomo di Milano.

I suoi percorsi si sviluppano per circa 110 ettari intorno a uno splendido castello del XVI secolo.

Le 27 buche da campionato ai vertici per varietà, modernità e completezza, sono opera di Arnold Palmer uno dei più apprezzati giocatori di tutti i tempi e golf designer a livello mondiale.

Il circolo dispone inoltre di un percorso executive di 9 buche.

Il Golf Club Castello Tolcinasco ha avuto l’onore di ospitare ben 5 Open d’Italia dal 2004 al 2008.

Nel dettaglio la proprietà del Golf Tolcinasco srl è composta da:

Campo da gioco: percorso Rosso 9 buche Par 36 lunghezza m.3162; percorso Blu 9 buche Par 36 lunghezza m. 3091; percorso Giallo 9 buche Par 36 lunghezza m. 3231; percorso executive 9 buche Par 3. Lungo i percorsi sono presenti 11 laghi, collegati tra loro e alimentati da una roggia del Naviglio.
Campo pratica: dispone di 10 postazioni coperte e 50 postazioni scoperte con possibilità di praticare per 8 mesi all’anno dall’erba. La lunghezza del campo pratica è di oltre 250 mt.
Dispone, inoltre, di un’area per la pratica del gioco corto composta da 3 green e un putting green.

Struttura coperta per il ricovero e la ricarica di n. 30 golf cart.
Centro manutenzione: si sviluppa su un’area di circa 1000 mq. coperti (officina, ricovero macchinari, deposito materiali e uffici). L’area è inoltre dotata di un distributore di carburante (gasolio e benzina).
Club House: la struttura si sviluppa su 3 piani. Piano terra 2956 mq. lordi (uffici di segreteria, bar, ristorante, pro-shop e sala polifunzionale). Primo piano 1531 mq. lordi (sala TV, sala relax, sala carte, sala bigliardo e palestra). Piano interrato 3408 mq. lordi (spogliatoi maschili, spogliatoi femminili, sauna e bagno turco, deposito sacche e carrelli elettrici)

Adiacente alla club house è presente una piscina olimpionica con solarium, n. 2 campi da tennis e una tensostruttura con impianto di riscaldamento e condizionamento. Sono inoltre disponibili n. 4 appartamenti (n. 3 di mq. 55 e n. 1 di mq. 171) ubicati nel condominio “Cascina”e n. 8 box coperti di mq. 17 cadauno.
L’intero complesso del Golf Tolcinasco è delimitato da una recinzione metallica con siepe.
Inoltre, l’ingresso al club è dotato di una guardiania per il controllo degli accessi e vigilanza per 24 ore.

GOLF HISTORY

Le origini del golf in Italia

In Italia il Golf non ha mai goduto di un pubblico ampio come quello concesso, invece, a sport popolari come il calcio benchè le radici di questa disciplina si trovino addirittura all'epoca dell'Impero Romano.

Nel 1700 Villa Borghese a Roma ospitava i giochi del Conte di Albany e le sfide della comunità britannica si tenevano nella residenza storica Villa Doria Pamphili.

Nel 1898 nasce il "The Rome Golf Club" fondato e appoggiato in prevalenza da giocatori inglesi e americani. Innamorati dei prati delle ville romane come Villa Doria Pamphili e Villa Borghese, ma anche fuori Porta San Giovanni. Si annoverano, tra i primi golf Club italiani in assoluto anche:

- Sorrento Golf Club (1895);
- Varese Golf Club (1897);
- Florence Golf Club (1899);
- Sanremo Golf Club (1901)

Il titolo di Golf Club più antico d'italia viene spesso assegnato anche al Golf Club Ugolino: E' vero che la pratica del gioco del golf iniziò a Firenze nel 1889 grazie alla folta colonia inglese che realizzò un percorso sui terreni a nord, ma il percorso attuale venne inaugurato solo nel 1934.

Nel primo dopoguerra sorsero i primi circoli nelle grandi città, anche se il golf era esclusivamente stagionale, e riservato a pochi.

La prima gara nel 1905, poi nel 1927 a Milano la fondazione della FIG, poi spostata a Roma ed entrata a far parte del CONI.

OPEN D'ITALIA

    Noto come il più importante e prestigioso torneo golfistico Italiano, L'Open d'Italia ha dato vita alle più grandi sfide sui più prestigiosi campi da golf italiani. Fondato nel 1925 e disputato da soli tre concorrenti all'interno del Golf Club Alpino di Stresa sul lago Maggiore, oggi l'Open d'Italia ha sfiorato i 100.000 spettatori negli ultimi due anni.

    Dopo il 1947 l'Open è diventata una vetrina nazionale e internazionale per la scoperta di nuovi talenti del golf. Tutte le sue edizioni sono sempre state caratterizzate dall'avvicendarsi di giovani promesse e giovanissimi Vincitori.

    Negli anni 80 l'organizzazione dell'Open assume un'impostazione di tipo manageriale che dona al torneo l'ingaggio di protagonisti della scena golfistica come Greg Norman, Craig Parry e Mario Pinzi. Nel 1999 Fiat da vita ad una grande prova nell'edizione Torinese dell'Open dove ritornano protagonisti i giovanissimi come Ian Poulter (due volte campione: nel 2000 e nel 2002).

    Nel 2003 nasce il Comitato Organizzatore fondato dalla Federazione Italiana Golf che pone le basi per un avvenieristico accordo con l'European Golf Tour. Ed è proprio nell'anno successivo che il Golf Club Castello Tolcinasco viene riscoperto come la sede ideale di questo prestigioso torneo che viene disputato sui nostri campi per ben 5 edizioni di fila (2004, 2005, 2006, 2007 e 2008).

    L'edizione del 2013 pone le basi per un nuovo modo di vivere il Golf in Italia e in Europa sfruttando canali di comunicazione mai esplorati prima, l'Open d'Italia prende piede fra il pubblico, diventando non più patrimonio esclusivo degli "addetti ai lavori".